Viaggiare Low Cost è possibile

Viaggiare risparmiando è possibile, esistono diverse possibilità per spendere meno in vacanza e la soluzione non riguarda solamente un hotel che si sceglie, ma anche quello che si mangia e soprattutto gli abbonamenti che bisogna fare per poter evitare di spendere troppo in monumenti.

Oggi vogliamo parlarvi di una serie di soluzioni per poter risparmiare durante una vacanza in modo da evitare di spendere troppo e in modo incontrollato.

 

Come risparmiare in viaggio

 

Spendere meno è possibile, viaggiare low cost anche. Ci sono alcuni piccoli accorgimenti da prendere in considerazione quando si decide di andare in viaggio ma senza spendere troppo, andiamo a vedere alcuni punti fondamentali:

 

    • Hotel: a volte l’albergo è la parte più costosa di una vacanza, va bene togliendo “a volte”, lo è quasi sempre. Sostare tanto tempo in hotel può costare veramente tanto, quindi la soluzione potrebbe essere cercare un Bed and Breakfast, oppure se la vacanza dura più di 4 giorni la soluzione ideale è optare per un appartamento da affittare.
    • Carta della città: quando si visita una nuova città si usano i mezzi di trasporto senza controllo (metro, bus, tram) e spesso questi sono molto costosi, si entra soprattutto in tanti monumenti e spesso se non si conosce come ottenere delle riduzioni, si spende veramente tantissimo. Per questo motivo, quando io viaggio, uso le famose carte della città, per esempio quando sono andato in Spagna ho usato la Siviglia Card, avevo accesso gratuito a tutti i monumenti e potevo usare i mezzi di trasporto in modo illimitato… ho risparmiato veramente tantissimo!
    • Come risparmiare per visitare SivigliaRistoranti: certo, se non provate il cibo tipico di una città e di un nuovo paese è come viverlo a metà, quindi rinunciare a questa parte è impensabile. Però con piccoli accorgimenti e soprattutto con i consigli di Tripadvisor ed allontanandovi dal centro della città, sicuramente potrete risparmiare veramente tantissimo e mangiare decisamente bene.
    • Fissate un budget: prima di iniziare un viaggio vi consiglio di fissare un budget massimo da spendere, questo poi lo dividete per i giorni del viaggio in modo da sapere quanto è il limite di spesa giornaliera. Spesso chi viaggia non controlla quanto spende ogni giorno e quando torna a casa trova una brutta sorpresa in banca, quindi è bene essere preparati e controllare questo aspetto importantissimo.
    • Souvenir nei posti giusti: ovviamente quando si viaggia si vuole sempre comprare un ricordo ad una persona cara, ma questi a volte sono veramente molto costosi. Per questo motivo bisogna stare attenti ed evitare di comprare i souvenir nei musei o nei monumenti che visitate, piuttosto provate a cercare un po’ più lontano dal centro perché sicuramente costeranno meno.

 

Come vedete non è poi così difficile viaggiare low cost, basta tenere tutto sotto controllo per evitare spese inutili o eccessive. Se avete altri consigli lasciateci un commento, saremmo felici di aggiungerli alla lista!

Vivere alle Canarie un sogno possibile

Vivere alle Canarie sembra essere diventato un sogno ricorrente di molti italiani, ma non è un sogno del tutto utopico.

Infatti con i giusti accorgimenti è tutto possibile.

 

L’arcipelago delle Canarie

 

L’arcipelago della Canarie è formato da sette isole maggiori e 6 isole minori.

Sono situate nell’Oceano Atlantico ma sono parte del territorio spagnolo.

Sono tutte isole di origine vulcanica e vengono chiamate le isole dell’eterna primavera in quanto offrono un clima mite tutto l’anno.

Sono un arcipelago molto variegato, tutti possono trovare l’isola che si adatta meglio alle sue esigenze.

Ad esempio le isole di Tenerife e di Gran Canaria sono consigliate alle famiglie con bambini, in quanto oltre ad essere il giusto compromesso fra natura e civiltà, offrono tutti i servizi necessari per i bambini.

Mentre gli emigranti solitari e più temerari potranno trovare il loro posto nel mondo probabilmente nelle isole più selvagge come La Gomera e El Hierro.

 

Mercato del lavoro

Le isole delle Canarie sono una comunità autonoma con una legislazione particolare, seppur in parte dipendente da Madrid.

In quanto comunità europea, gli italiani hanno diritto di risiedervi e cercare lavoro.

 

Vivere per tuta la vita alle Canarie

 

Superati i tre mesi di permanenza bisogna, comunque, fare i documenti necessari per richiedere la residenza, come il NIE e l’Empadroniamento.

La possibilità di trovare lavoro sulle isole è direttamente proporzionale alle vostre competenze e al vostro atteggiamento.

Si deve considerare il fatto che anche alle Canarie vi è la crisi, ma armati di tenacia e tanto realismo tutto è possibile.

 

Investire alle Canarie

 

Bisogna tener presente che se non si trova lavora è sempre possibile investire, creando in questo modo il proprio lavoro.

E’ sicuramente molto rischioso investire, ma potrebbe portare a grandi soddisfazioni.

E’ da tener presente che le isole sono famose per le varie truffe, quindi si deve prestare attenzione a chi si da fiducia.

L’importante è rimanere realisti e concentrati senza farsi prendere dalla fretta dell’entusiasmo.

Prima di trasferirsi e realizzare il proprio sogno è consigliato conoscere il territorio e capire se davvero le Canarie sono la vostra strada, una volta acquisita la vostra esperienza l’unica cosa che vi resta da fare è partire e provare.

Trasferirsi alle Canarie e migliorare la propria vita

Negli ultimi anni è aumentato esponenzialmente il numero dei pensionati italiani che scelgono di andare a vivere all’estero: tra i paesi più gettonati c’è Gran Canaria, un’isola spagnola di origine vulcanica dal clima perfetto e con un’altissima qualità della vita. Non sono solo le persone in pensione e di età avanzata quelle che scelgono di dare una svolta alla loro vita: anche sempre più giovani intraprendenti decidono di trasferirsi per cercare fortuna e avere più possibilità a livello lavorativo.

Perché trasferirsi a Gran Canaria

Perché questa splendida isola è così gettonata per un cambio radicale di vita? Peril suo mare cristallino da far invidia a quelli caraibici? Per il cibo delizioso? Per la bellezza dei suoi paesaggi ancora incontaminati e quasi selvaggi? Forse. Ma Gran Canaria offre molto altro: innanzitutto il costo della vita è decisamente più basso di quello italiano e permette di vivere dignitosamente, anzi, molto più che dignitosamente, con la pensione italiana. Inoltre offre molte opportunità di lavoro, in un settore importante come quello turistico, in crescita costante durante tutti i mesi dell’anno.

Come muoversi

Naturalmente un trasferimento non si può improvvisare. Il primo consiglio è quello di fare una vacanza nell’isola per capire se è proprio questo il posto giusto per le proprie esigenze. Inoltre è opportuno valutare bene le diverse zone dell’isola: se si preferisce un clima caldo e mite tutto l’anno, il clima “perfetto” secondo gli esperti metereologi, l’ideale è il Sud, dove ci sono le spiagge migliori e dove le attrazioni turistiche e ricettive aumentano in modo esponenziale. Avere un contatto prima della partenza aiuterà a non incappare in errori grossolani e a non subire spiacevoli truffe.

Trovare lavoro

Se non si ha un’attività propria da esportare è bene avere diversi contatti pre-partenza per trovare lavoro in loco. A Gran Canaria il mercato del lavoro è in costante crescita, ma si basa ancora molto sul passaparola e bisogna trovarsi nel posto giusto al momento giusto. Meglio quindi andare sempre in loco ed evitare di fare tutto soltanto attraverso il web.

Per maggiori informazioni sull’isola visita il sito agrancanaria.com

Previsioni meteo: come vengono calcolate

Da millenni l’umanità cerca di prevedere il tempo. Ci sono evidenze che già i Babilonesi nel 600 a.C. avessero sviluppato dei sistemi di previsione meteorologica, basati sull’osservazione di nuvole e stelle.
Oggi riusciamo a prevedere con largo anticipo e con un alto grado di accuratezza, che tempo farà in una determinata area geografica.

Importanza delle previsioni meteo

Prevedere le condizioni meteorologiche ci permette non solo di scegliere l’abbigliamento ideale o decidere se portare con noi un ombrello, ma è importante anche per la sicurezza pubblica: basti pensare a quanto sia importante prevedere l’arrivo di un uragano o una possibile inondazione.
In campo economico l’agricoltura è sicuramente l’ambito più influenzato da eventuali condizioni meteorologiche avverse, ma questo vale anche per il turismo e i trasporti.

meteo-uragano

Raccolta di dati e calcolo delle previsioni

Le previsoni meteo al giorno d’oggi vengono calcolate tramite complesse equazioni, che seguono sofisticati modelli matematici.
Una grande mole di dati viene raccolta tramite aerostati, che sono in grado di monitorare le condizioni meteorologiche fino a 20 chilometri di altezza. A questi dati si aggiungono quelli delle stazioni di rilevamento, distribuite in modo capillare sulla superficie terrestre, che tramite numerosi strumenti come termometri, pluviometri, igrometri e barometri sono in grado di collezionare in ogni momento moltissime informazioni utili al calcolo.

I satelliti, ruotando attorno al globo, completano il quadro, fornendo una visione dei fenomeni atmosferici meno dettagliata, ma in grado di coprire anche le aree geografiche escluse dai precedenti strumenti di rilevazione.

I dati vengono poi analizzati da supercomputer veloci e potenti. Nonostante il grado di complessità di queste operazioni, l’affidabilità delle previsioni è intorno al 80% per i primi due giorni, ma scende fino al 50% già al quarto giorno.

Metodi di previsione

Oltre ai calcoli giornalieri affidati ai supercomputer, ci sono numerosi metodi tutt’oggi utilizzati, soprattutto per fare previsioni meteo su aree geografiche circoscritte.

Uno di quelli che viene citato più di frequente nelle previsioni trasmesse in televisione o pubblicate su siti web, tiene conto delle variazioni di pressione atmosferica. Un cambio repentino di pressione corrisponde ad un cambio climatico. La bassa pressione è associata ad una maggiore probabilità di pioggia, mentre l’alta pressione porta generalmente il bel tempo.

Il metodo della persistenza si basa sulla previsione meteo in base a schemi ripetuti e prevedibili. In alcune aree geografiche, come ad esempio in alcune regioni del su Italia, si susseguono periodi più o meno lunghi senza variazioni climatiche. Spesso il calcolo viene associato alle regole della cosiddetta legge di compensazione che, sul lungo periodo, tende a riportare l’equilibrio in caso di persistenza atmosferica. La combinazione di queste due tendenze può portare, ad esempio, a prevedere un mese di sole seguito da un mese di pioggia.

Degna di menzione è anche la Climatologia che si affida alla media dei dati climatici raccolti negli anni passati. Usata già dai nostri avi che tramandavano memorie di eventi climatici ricorrenti, ha acquisito credibilità scientifica grazie alle analisi statistiche a ai moderni data base, che permettono di raccogliere e confrontare enormi quantità di dati.

Fonte: Sky Meteo

ville sul lago di como Nessi e Majocchi: il lusso sposa il relax

Lo straordinario scenario del lago di como: abitazioni da favola

Sulle rive di uno dei laghi più belli del mondo, immerse in un’atmosfera da favola che ha stregato alcune delle personalità più importanti del mondo, la ditta Nessi e Majocchi realizza abitazioni da sogno, capaci di incantare grazie alla loro eleganza e al lusso dei dettagli. L’incantevole scenario di questo lago, che nei secoli ha ispirato alcuni degli artisti e dei poeti più grandi di sempre, è in grado di stimolare lo spirito e la vista grazie alle sue atmosfere sognanti, che lo rendono una delle mete più ambite del mondo.

La ditta Nessi e Majocchi realizza le sue opere nel triangolo Lariano, a Lezzeno o a Laglio, in un luogo pieno di storia e con un panorama mozzafiato. L’incantevole lago di Como, con i suoi colori, i suoi profumi e le sue acque, si fonde con queste splendide abitazioni di lusso, perfettamente immerse nel contesto di quello che è un luogo capace di dare suggestioni uniche, all’interno di una vegetazione rigogliosa che immerge la zona in un clima di serenità e pace.

Il rispetto per la natura nelle abitazioni di Nessi e Majocchi: case in armonia con l’ambiente

ville di pregio sul lago di ComoLe ville lago di Como progettate da Nessi e Majocchi quindi, sono pensate per sposarsi idealmente in un perfetto connubio con la natura circostante, nel pieno rispetto dell’ambiente e dell’ecologia. Il desing avveniristico, la cura nei dettagli e l’utilizzo solo dei migliori materiali, fanno delle Como Lake Resort delle vere e proprie creazioni artistiche, che si elevano al di sopra della semplice architettura, alla ricerca di una creazione artistica a 360 gradi, in grado di sposarsi perfettamente con l’ambiente circostante, nel rispetto delle atmosfere e della storia del luogo.

Nella costruzione delle abitazioni, Nessi e Majocchi utilizzano solo ed esclusivamente le tecniche di costruzione più innovative nel panorama dell’ingegneria edile, affidando la cura dell’arredamento e dei dettagli ai più rinomati professionisti del settore, alla ricerca della perfezione stilistica, in quella che è una vera e propria nuova concezione del lusso. Un lusso funzionale, sobrio, rispettoso dell’ambiente, in grado di dare emozioni e suggestioni uniche a chi vive l’ambiente della casa. Le Como Home sono costruite su misura per il cliente, alla ricerca della sua piena soddisfazione, in un ambiente calco ed accogliente capace di far sentire “veramente a casa”.

La ricerca del lusso nelle abitazioni da favola sul lago di Como: materiali, arredo e caratteristiche

Le Como Home sono dotate di spiaggia privata, per vivere a pieno la magia del lago di Como. Il parcheggio sovrastante le abitazioni, modificherà per sempre il vostro rapporto con l’auto, verso una ricerca estrema della comodità e del comfort. Le norme “bioarchitettoniche” all’avanguardia con cui sono costruite queste abitazioni, consentono una netta riduzione dei consumi e del livello di inquinamento prodotto dalla casa stessa, alla ricerca di un luogo che non sia solo rispettoso dell’uomo, ma anche dell’ambiente che ci circonda e che ci appartiene.

Tutti gli ambienti sono perfettamente isolati e climatizzati, con stanze fresche d’estate e calde di inverno. L’inserimento della vegetazione non è casuale, ma è studiato con l’ausilio di botanici professionisti, alla ricerca del pieno rispetto dell’ambiente circostante e della sua biodiversità. Per le finiture interne, esterne e per la pavimentazione verrà usato solo legno di altissima qualità, prodotto con metodologie ecosostenibili. Il vetro è isolante, per termo-valorizzare ogni ambiente e ridurre i consumi energetici. La pietra usata per gli ambienti esterni delle abitazioni è tipica del luogo, come alcuni elementi di arredo esterni. Per l’arredamento interno invece, vengono scelti i marchi italiani più rinomati nel settore.

Appartamenti a Como per le vacanze

Il lago di Como (chiamato anche Lario), con i suoi scenografici paesaggi, i suoi giochi di luce e la sua natura rigogliosa, è uno dei luoghi più affascinanti del nostro Bel Paese.

Il Larii maxime (cantato da Publio Virgilio Marone) ha ispirato, nel corso dei secoli artisti e scrittori ed ha fatto da cornice ad amori letterari (il più celebre è stato quello tra Renzo e Lucia) e reali.

Ancora oggi, il Lago di Como è un luogo magico e suggestivo, dove trovare un po’ di pace e rilassarsi.
Un luogo amatissimo non solo da noi italiani, ma anche da tanti attori e protagonisti del jet set internazionale che sempre più spesso sono alla ricerca di una villa sul lago di Como.
D’altra parte, chi non sogna di avere una Como House? un appartamento, grande o piccolo che sia, dove godersi la tranquillità del lago.

Continue reading